IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 06, 2010 6:43 am

Come ho accennato mentre passeggiavamo nel bosco virtuale di Salvatore, la fotografia "naturalista" (se proprio dobbiamo applicare etichette) può avere due motivi principali... di comunicare emozioni o di comunicare informazione. Nel primo caso, il fatto che forse i colori riprodotti non sono fedelissimi alla realtà non ha grande importanza. Nel secondo caso invece, particolarmente quando fotografando funghi o fiori (per esempio), è assolutamente fondamentale ottenere colori più fedeli possibili. In linea di massimo, in condizioni "normali", le macchine fotografiche di adesso fanno un ottimo lavoro con il bilanciamento automatico del bianco e non bisogna preoccuparci più di tanto. Però (ed è un "però" importante), quando la luce non è più quella "normale", ma invece quella molto più complicata del bosco (per esempio), allora la macchina fotografica fa fatica ad interpretarla e spesso i risultati sono molto diversi da come avremmo voluto, con toni più o meno virati verso blu e a volte magenta.
Negli anni, ho sviluppato una procedura che pensavo potesse interessarvi, se mai vi trovate dovendo riprodurre i colori del bosco in modo fedeli. Sono agevolata perché scatto in RAW che mantiene tutti i dati dell'immagine, quindi posso bilanciare il bianco con relativa facilità dopo sul PC, ma la tecnica può anche essere utile con JPG.
In termini pratici, quando fotografo un fungo per esempio, faccio una foto della serie con un semplice pezzo di cartoncino grigio che occupa circa la metà dell'inquadratura, provando a disporlo in modo che prende per quanto possibile la stessa luce del soggetto e eventualmente includendo nell'inquadratura anche almeno una parte del soggetto stesso per confronto. Questa ha due funzioni.
Prima di tutto fornisce un semplice punto di riferimento cromatico per valutare la fedeltà dei colori quando guardi la foto sullo schermo. Se vedi che il cartoncino non è più grigio neutro, ma tinto di magenta, o di blu, o di qualsiasi altro colore, allora sai che anche i colori del soggetto della foto saranno virati. A quel punto, volendo, puoi provare a correggerli usando un programma di elaborazione dopo-scatto sul PC.
Poi però, quella presenza grigia nell'inquadratura ha un'altra funzione immediata, fornendo la macchina fotografica con un soggetto più neutro come base per calcolare il bilanciamento del bianco più precisamente già sul luogo. Spesso basta solo quello per arrivare ad un risultato più accettabile.
Per capire meglio, sotto un esempio di un myxomycetes fotografato su un vecchio tronco di pino. Il myxo era di un colore giallo tenue che è uno dei colori più difficili da rendere in modo decente.
Ecco come la macchina fotografica ha calcolato il bilanciamento del bianco senza un aiutino.





Ed ecco la differenza semplicemente inserendo quel pezzo di cartoncino grigio nell'inquadratura. Non è perfetto, ma già si capisce meglio.





Si può anche comprare un cartoncino grigio fatto apposta per il bilanciamento e garantito neutro. Però, per risultati "fuori studio", un semplice cartoncino da cartoleria funziona benissimo. In caso d'emergenza, ho anche ottenuto risultati accettabili con un pezzo di carta bianca, o anche un fazzoletto di carta (eventualmente prima dell'uso Pale ). L'importante è di ricordare che la macchina fotografica proverà a rendere il colore il più neutro possibile, quindi un cartoncino con un grigio più freddo tenderà a produrre un'immagine con colori più caldi, viceversa, un cartoncino con toni più caldi produrrà una foto con colori tendenti verso freddo. Qualche esperimento sul campo è il modo migliore di trovare il cartoncino di riferimento migliore nel tuo caso specifico.
Con la maggior parte delle macchine fotografiche si può anche registrare un bilanciamento del bianco personalizzato usando lo stesso cartoncino per riferimento, bisogna vedere nelle istruzioni della macchina. Però, da usare con molta cautela, perché la luce del bosco cambia così velocemente che spesso il settaggio cambia da un minuto al prossimo, o spostandosi solo pochi centimetri.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Eugenio©
Naturalista svolazzante
Naturalista svolazzante
avatar

Numero di messaggi : 486
Età : 25
Location : Forlì
Data d'iscrizione : 11.04.10

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 06, 2010 9:15 pm

Davvero molto utile questa discussione !! Grazie Sarah Happy

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 06, 2010 11:29 pm

Caspita, la differenza è notevole, quindi l'utiizzo del cartoncino serve subito per l'adattamendo della macchina, o solo in un secondo momento in fase di elaborazione della foto?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Mar Dic 07, 2010 5:06 am

Le immagini sono come sono uscite dalla macchina fotografica. Il cartoncino serve in primo luogo a dare una mano alla macchina fotografica di fare il calcolo dei colori nel modo più efficiente possibile. Poi si può continuare il processo successivamente durante l'elaborazione dopo-scatto quando spesso i risultati migliori vengono abbandonando ogni metodo scientifico e facendo gli ultimi aggiustamenti "all'occhio".
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Dom Dic 12, 2010 10:24 pm

Che bella questa discussione, sprattutto utile!
Mi sono chiesta più volte come poter fare per risolvere questo problema, è una delle bestie nere (insieme al bianco bruciato) che mette più in difficoltà.

Invece, per quanto riguarda il viola? Ho molti problemi anche con "lui" quando la luce non è ottimale. Il colore è sempre smorzato rispetto alla realtà, da cosa dipende?

Grazie Sarah!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 13, 2010 5:29 am

Effettivamente sì, insieme a giallo chiaro, viola è una bestia, soprattutto con i dominanti forti di blu che spesso si incontrano nel bosco. La tecnica che suggerisco dovrebbe risolvere il problema, aiutando la macchina fotografica a risolvere anche situazioni complesse di luce. Comunque, se hai la possibilità/voglia di fare anche qualche lavoretto nel PC dopo lo scatto, ti consiglio vivamente di scattare in RAW, almeno quando ti trovi in situazioni difficili. Conservando tutte le informazioni dello scatto, ti permette di bilanciare il bianco al meglio nel PC, guardando i risultati direttamente sullo schermo e magari partendo dal punto di riferimento neutro del pezzo di cartoncino e aggiustando all'occhio i colori finché non ti soddisfino. Poi puoi applicare quel settaggio anche ad altre foto scattate nella stessa luce.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 13, 2010 5:29 pm

Ah, dunque è lo stesso, sia per il giallo che per il viola.
Ok, proverò, magari posto anche una foto dove si vede che il colore, di una violetta, è smorzato rispetto alla realtà!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Lun Dic 13, 2010 5:35 pm

Ottima idea. E' sempre più facile lavorare con un esempio sotto l'occhio.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Mar Dic 14, 2010 8:59 pm

Non sono riuscita a trovare la foto che volevo, perchè era tra quelle che ho perso quando si è rotto il pc. Very angry

Ho trovato questa, si vede un azzurrino che in realtà era più carico e acceso!

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   Mer Dic 15, 2010 4:49 am

Che belli i Myosotis Embarassed e non avendo visto l'originale, i colori non mi sembrano disastrosamente sballati. Comunque, oggi ho una giornata bestiale, ma quando ho un attimo, faccio qualche prova. Bacione Cuddle .
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco   

Tornare in alto Andare in basso
 
L'incubo del bosco... bilanciamento del bianco
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» costume di carnevale facile, facile............per fatine del bosco
» Bosco d'autunno...
» Un "vergine" bosco di abeti....
» Bosco di faggi.
» Escavatori nel bosco

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Naturalmente :: Fotografia :: L'occhio, la fotocamera e la natura-
Andare verso: