IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 La caccia e le sue vittime (umane e non...)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mer Set 09, 2009 9:25 pm

Ad inizio della stagione venatoria, con la decisione di molte regioni addirittura di preapertura al 2 settembre, ricomincia il triste bollettino delle vittime dei cacciatori, di pelo, di penne, e di esseri umani.
Su questi link, cliccando QUI è possibile seguire tutte le notizie riferite ad incidenti di caccia che vedono come vittime gli umani, adulti, bambini, cacciatori e cercatori di funghi, semplici amanti della natura malauguratamente venuti a tiro di qualche scellerato.
Incredibilmente queste notizie non arrivano mai agli onori delle cronache, la caccia è considerata uno sport e come tale un omicidio viene trattato alla stregua della distorsione di un ginocchio di un calciatore (anzi, spesso la seconda viene messa in prima pagina nei giornali sportivi!!!)
Se avrete occasione di documentare con immagini anche crude l'attività venatoria, non abbiate timore a postarle qui, se alzeremo una voce di dissenso anche nel nostro piccolo non sarà stata cosa vana.
Quanti degli animali che abbiamo visto in questi giorni, fremendo di emozioni uniche, trattenendo il respiro, saranno abbattuti dagli ultimi trogloditi che non sono riusciti ad evolversi?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Set 10, 2009 5:52 am

Citazione :
Se avrete occasione di documentare con immagini anche crude l'attività venatoria, non abbiate timore a postarle qui, se alzeremo una voce di dissenso anche nel nostro piccolo non sarà stata cosa vana.
Bellissima questa iniziativa Hug . Rimango sempre più allibita a quanto è difficile trovare chi è disposto a schierarsi apertamente in favore della natura e dell'ambiente. La caccia ne è un ottimo esempio. Spero con tutto il cuore di non aver l'opportunità di aggiungere immagini a questo post, ma se mi capita, lo farò con orgoglio. Ottimo anche quel sito. Ho anche aggiunto il collegamento alla mia pagina (poco usata per dire il vero) di Facebook. Facciamo sentire la nostra voce!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sara
Naturalista fiorente
Naturalista fiorente
avatar

Numero di messaggi : 277
Età : 24
Location : Arco -TN-
Data d'iscrizione : 31.01.09

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Set 10, 2009 11:55 am

Ormai non sicaccia neanche più per sport, ma solo per il piacere di uccidere. Che gusto c'è a starsene li seduti comodamente aspettando che gli animali tornino nello stesso posto in cui sono andati tutto inverno a mangiare sale e ...bum. E' una cosa completamente insensata. Io ricordo che fin da piccola andavo nei luoghi dove mettevano il sale e lo gettavo via, per trovarlibastava salire sulla casetta dei acciatori e guardare dove c'erano delle grosse pietre bianche in uno spiazzo d'erba, ma bisognava sempre vestirsi di colori vivaci, altrimenti...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Ven Set 11, 2009 5:48 am

Non sapevo di questa cosa del sale. Ma che schifezze... altro che sport Pale !
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Roberto
Naturalista fiorente
Naturalista fiorente
avatar

Numero di messaggi : 296
Età : 54
Data d'iscrizione : 06.02.09

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mar Set 15, 2009 6:37 pm

mi e' scappato di scrivere una cosa Embarassed , non mi era mai successo No
abbiate pazienza, e' buttata giu di getto e non ho voluto correggerla in seguito, con una certa vergognae dopo averci rimuginato un bel ho pensato di condividerla con voi, qui, per pochi:

L'essere con l'arma era pronto, i gestori del territorio avevano deciso e cosi' adesso toccava a lui.
Ce ne sono tanti, non c'e' da mangiare per tutti, entrano per rubare cibo dove non dovrebbero, bisogna eliminarne un po'.
All'essere era stato assegnato un maschio, dopo l'estate tocca ai maschi.
L'essere conosce il posto, il suo obiettivo e' abitudinario, come quasi tutta la sua specie ... qualche giorno di osservazione, pochi ma sufficienti per capire che verso le 7,30 esce dalla tana e si dirige, insieme ad altri, altrove.

...

E' il giorno, l'essere si apposta, l'arma ben lubrificata e lustra, dovrebbe eliminare un maschio debole e vecchio ma un giovane e' meglio, vuoi mettere che bel trofeo da appendere in salotto!!

E buio, sono le 6,30, non sarebbe nemmeno necessario nascondersi, a volte si vedono anche a mattinata inoltrata passeggiare tranquilli.
Le 7, l'essere si siede ed appoggia l'arma ad un treppiede e regola il mirino ...7,10 ... 7,20 ...7,25...eccolo...e' con la sua famigliola, si avvicina alla femmina e le sfiora il muso, fa la stessa cosa con i piccoli ...che strano, pensa l'essere, sembra che abbiano dei sentimenti come i nostri...un attimo, basta pensare, il giovane maschio e' nel mirino, 2 secondi, 1 secondo, il dito sul grilletto e lui cade a terra senza un grido .
Il piccolo branco si nasconde nella tana, hanno paura.

L'essere si avvicina alla sua preda e la guarda: le zampe sono foderate da tessuto blu e il tronco da materiale azzurro, ai piedi un rivestimento in pelle.
Curioso, pensa l'essere, chissa' perche' si coprono cosi', forse per distinguersi tra di loro....
L'essere va a prendere il suo mezzo di trasporto e carica il cadavere mentre un rivo di sangue esce dalla testa, sara' proprio un bel trofeo...




Spesso mi capita di pensare cosi' quando sento parlare di caccia di selezione: e se noi fossimo dall'altra parte del mirino?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.robertocobianchi.net
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mer Set 16, 2009 11:45 am

avevo letto qualcosa di simile anni fa....
secondo me,chi caccia uccidendo per divertirsi,a poco da definirsi essere umano...ma neppure essere...
sarebbe bello solo poter creare un dialogo con i cacciatori,ma sappiamo tutti come sia quasi impossibile..
cacciare per divertimento,per il gusto di abbattere,per dire all'amico "l'ho beccato alla grande",per vantarsi al bar con chi ne ha uccisi di meno,per venderli a 40 euro al chilo ai ristoratori...creando così una carneficina con questo schifoso scopo
...sono queste ormai le motivazioni dei cacciatori..pochi cacciano per lo scopo primario di cibarsene...
ma anche chi se ne nutre,non si accontenta di aver 140 kg dati dal cadavere di un solo cinghiale nel frigo,che basterebbe per un anno..ne vuole avere 6,7,8 di cadaveri..con una tonnellata di carne che,la maggior parte,viene regalata o agli amici o data ai cani....
sono pochi i cacciatori con un pò di onore....
Tornare in alto Andare in basso
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mer Set 16, 2009 8:16 pm

Grazie Roberto per aver condiviso con noi i tuoi pensieri in merito, non nascondo anche con una scrittura ad effetto, dovresti farlo più spesso.
Vorrei provare a convincere un selettore che conosco ad esprimere le sue impressioni ed il suo sentire circa la caccia, mi piacerebbe capire cosa realmente provano e se ci sono altre motivazioni, oltre quelle del palco e del freezer.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Roberto
Naturalista fiorente
Naturalista fiorente
avatar

Numero di messaggi : 296
Età : 54
Data d'iscrizione : 06.02.09

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mer Set 16, 2009 8:21 pm

Salvatore Caiazzo ha scritto:
Grazie Roberto per aver condiviso con noi i tuoi pensieri in merito, non nascondo anche con una scrittura ad effetto, dovresti farlo più spesso.
Vorrei provare a convincere un selettore che conosco ad esprimere le sue impressioni ed il suo sentire circa la caccia, mi piacerebbe capire cosa realmente provano e se ci sono altre motivazioni, oltre quelle del palco e del freezer.
ti dira' che e' una fortuna che ci sono loro a fare le veci dei predatori naturali
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.robertocobianchi.net
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Set 17, 2009 4:05 am

Roberto carissimo, sono felicissimo che hai deciso di condividere le tue parole, e soprattutto il tuo pensiero, con noi. E' un pensiero che mi entra in mente non poche volte, anche in modo più generalizzato, quando sento gli spari che nemmeno qui ad Ostia mancano. Lo scritto di Roberto tocca anche su un punto debole dell'argomento per la caccia di selezione come modo di rimpiazzare il ruolo dei grandi carnivori, che effettivamente ora mancano ora da grande parte del territorio (chissà perché poi Pale ). Parlando con una freddezza che non sento assolutamente e analizzando il problema in un'ottica da evoluzionista, un predatore andrà sempre per gli animali più deboli, i giovanissimi, i vecchi e i malati, così aiutando a migliorare il contenuto genetico. Un cacciatore, come giustamente dice Roberto, tenderà per un insieme di motivi a prendere in mira gli animali migliori.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Lun Set 21, 2009 8:05 pm

Eccoci, puntualmente, a registrare un morto per caccia, e, ironia della sorte, sembra che il motivo dell'omicidio sia stato su chi dovesse prendersi la preda..... Sad

20 Settembre 2009
Cacciatore ammazza il rivale che vuole “rubargli” la lepre
caccia ieri al via La stagione si apre con un morto, ucciso dopo una lite in un bosco. Allarme dell’Enpa: “Spari indistinti, escursionisti in pericolo”.

ROMA - Una battuta di caccia sui monti che sovrastano Lecco, ieri mattina, si è conclusa con un omicidio. Un cacciatore è infatti stato ucciso da un rivale dopo un litigio: entrambi rivendicavano il possesso di una lepre appena abbattuta. Uno dei due, L.M., 50enne residente a Lecco, è morto per le fucilate esplose dall’altro, che, contrariamente a quanto si pensava in un primo momento, non è stato ferito a sua volta. Il presunto omicida sarebbe stato fermato già ieri pomeriggio dalla polizia di Lecco e portato in Questura. Il corpo senza vita del cacciatore ucciso, invece, è stato recuperato dagli uomini del Soccorso alpino in una zona molto impervia. L’episodio, avvenuto intorno alle 8.40 del mattino, ha dato il via, ieri, alla stagione della caccia, che si chiuderà il prossimo 31 gennaio 2010.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Lun Set 21, 2009 8:23 pm

Vi racconto cosa è successo invece domenica a casa mia: già di primo mattino si sentivano spari che provenivano da tutte le direzioni, la zona purtroppo si presta bene, alle radure dei campi fanno cornice piccoli o piccolissimi boschetti anche fitti, dove le bestiole terrorizzate cercano di trovare riparo.
Ero a studiare in casa, ma la giornata era troppo bella per lasciarla lì fuori, e così ho deciso di andare in giardino. Tranquillo stavo leggendo seduto al tavolo e ogni tanto lanciavo un'occhiata ai gatti che riposavano sulla panchina:
alle 10.40 un'esplosione vicinissima, i gatti sono letteralmente schizzati via dalla paura, avevano sparato a un decina di metri da casa!!!
Mi avvicino subito al bordo del boschetto e con quanto fiato avevo in gola ho gridato qualcosa di irripetibile ai cacciatori, avvisandoli che c'erano anche dei bambini e che erano pazzi, mi hanno sentito benissimo, tanto che uno mi ha risposto : "Ma stiamo sparando in aria!!" La mia replica è stata ancora meno signorile della prima, e Stefano, intanto uscito di casa, si è messo in macchina a strombazzare con il clacson per far scappare qualsiasi animale dalla zona.
Sono usciti fuori anche i vicini allarmati per vedere cosa era accaduto.
Intanto sto preparando un esposto-denuncia preventivo che invierò a carabinieri, sindaco, e federcaccia della zona, avvisandoli che quanto è avvenuto può ripetersi ma avere esiti drammatici, noi ci troviamo sopraelevati rispetto ai boschetti, e siamo coperti dagli alberi intorno. Ci dobbiamo sentire sequestrati in casa per permettere a dei folli armati di andare ad accoppare animaletti di qualche centinaio di grammi. Poco prima era passata dallo stradello una pernice...
Circa un'ora dopo sono passati una coppia di escursionisti che vedendomi fuori casa mi hanno chiesto informazioni per raggiungere il paese vicino attraverso il bosco. Li ho avvertiti del pericolo e da lì ci siamo messi a parlare di natura, di osservazione e mangiatoie, sono rimasti colpiti dalla web che avevo fuori casa indirizzata sul panettone per gli uccellini. Quando mi hanno salutato, dopo qualche metro il signore ha detto alla compagna, in dialetto: "vè mò la diffaranz tra l'uno che l'ammaza, e l'eter chal dà da magner, ch'al pias la natura.....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mar Set 22, 2009 4:21 am

Citazione :
"vè mò la diffaranz tra l'uno che l'ammaza, e l'eter chal dà da magner, ch'al pias la natura.....
Sperando di aver capito bene il dialetto, tutto sta proprio lì... la differenza fra chi ammazza e chi dà da mangiare. Qui almeno (almeno Pale ) la caccia sopra casa non è un problema, ma quando abitavo nelle colline sopra Pistoia era una tragedia. La stagione della caccia praticamente chiusi in casa con le finestre che vibravano per gli spari a pochi metri. Ed eravamo pure accanto ad una strada! Di passeggiare nei boschi non si sognava nemmeno! Maledetti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Achille Serrao
Naturalista svolazzante
Naturalista svolazzante
avatar

Numero di messaggi : 406
Età : 63
Data d'iscrizione : 08.02.09

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mar Set 22, 2009 1:31 pm

GHRRRRR...GGGHHHHHRRRR....GGGGHHHRRRRR... (leggi ringhiiiiiiiiii...)
Ak
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Mar Set 22, 2009 7:27 pm

Follia pura...
grande Stefano!!! Clap ottima permormance!!!
che roba...certo vorrei essere stato li per dare 2 infamate pure io!!!
aspetto presto il riscontro della denuncia!!!
intanto.....ringhio pure io dal nervoso..da me,per fortuna,sabato e domenica c'è stato il diluvio con tanto di fulini a raffica..una settimana di vita in più per le povere lepri..
ne vedo sempre una,la stessa,nello stesso campo,ogni volta che esco..la mia paura è che fra qualche fine settimana,guardare e non vedere più nessuno...
Tornare in alto Andare in basso
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Ott 08, 2009 9:27 pm

Che dire.... Lupo ucciso a fucilate
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Ott 08, 2009 9:36 pm

Il calendario venatorio della Regione Emila Romagna: Calendario venatorio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Ven Ott 09, 2009 8:07 pm

Appena l'ho saputo,ho riso come non mai: un "famoso" cacciatore delle mie zone,invece di prendere la lepre,si è tirato una schiopettata sul piede facendosi partire 2 dita!!!!!!! buahhhhhhahahahhahaha!!!! Evil smile Evil smile Evil smile Evil smile Evil smile
Tornare in alto Andare in basso
Alessio
Naturalista fiorente
Naturalista fiorente
avatar

Numero di messaggi : 267
Location : Monteveglio
Data d'iscrizione : 31.01.09

MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Ott 22, 2009 2:28 pm

Ahahahahahahahahahahahaahahhahah, che sciemo. creparisate
Doveva essere un vecchio bacucco.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   Gio Ott 22, 2009 9:15 pm

no,giovane e alquanto cretino visto che girava con lo sparo in canna....poteva uccidere qulacuno dei suoi compagni se gli girava male la canna! affraid
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La caccia e le sue vittime (umane e non...)   

Tornare in alto Andare in basso
 
La caccia e le sue vittime (umane e non...)
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TAR sospende caccia in Calabria
» caccia in tana
» Svezia e caccia.
» La caccia alle talpe
» Domanda a Nino - La caccia in tana

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Naturalmente :: Come vivo e vedo la natura :: Salvatore-
Andare verso: