IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 RITROVAMENTI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: RITROVAMENTI   Sab Mag 02, 2009 11:38 am

RITROVAMENTI DI CETACEI

Sono stati ritrovati recentemente in Pakistan dei fossili eccezionalmente completi di una nuova specie di cetaceo primitivo risalenti a 47 milioni di anni fa.
Un maschio e una femmina gravida con feto quasi al termine di Maiacetus inuus, appartenenti alla famiglia dei protocetidi (i più primitivi fra i cretacei ancestrali).
Con questo ritrovamento possono essere chiariti molti aspetti della transizione di questi mammiferi alla vita acquatica.
Philip Gingerich su Plos One spiega: diversamente dai cretacei odierni il feto è orientato per un parto cefalico, come nei mammiferi terrestri, la nascita quindi avveniva a terra, le zampe infatti appaiono adatte al nuoto ma ancora in grado di sorreggere il corpo per brevi percorsi sulla terra.
La dentatura è idonea alla cattura di pesce fa pensare che Maiacetus conducesse una vita anfibia.
Il neonato doveva essere in grado di procurarsi autonomamente il cibo, come denotano i molari del feto ben mineralizzati. Il modesto dimorfismo sessuale, con il maschio poco più robusto della femmina fa pensare, per analogia con le specie odierne, che non si trattava di animali territoriali.

Fonti: Le Scienze, aprile 2009

Maiacetus innus
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Sab Mag 02, 2009 6:08 pm

Sei stata frugando nei meandri di internet oggi! Avevo sentito qualcosa di questa scoperta in un programma di scienza che ascolto sulla radio BBC World Service che ascolto molto mentre lavoro, ma poi non sono riuscita a trovare altre informazioni. Brava e grazie Clap .
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Sab Mag 02, 2009 8:27 pm

Ho preso queste informazioni dal mensile Le Scienze, molto bello, parla un po' di tutto e le cose più interessanti di questo mese le ho volute riportare anche qui perchè so che vi fa piacere... Wink Hug
wow anche io vorrei riuscire a capire cosa dicono alla radio BBC Rolling Eyes Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Dom Mag 03, 2009 4:34 am

Vorrei anch'io avere più tempo e pace di leggere come lo facevo una volta No . Il BBC World Service è molto bello, da un lato perché fornisce il servizio di notizie più neutro che abbia trovato finora, nel senso che essendo orientato soprattutto (ma non esclusivamente) verso le ex-colonie britanniche intorno il mondo, include anche programmi di attualità gestiti e prodotti interamente fuori dall'Europa, quindi con un'enfasi e un'angolatura totalmente diverse, dall'altro perché ha molti programmi che parlano di tutti aspetti del mondo della scienza e della natura. Solo ieri stavo ascoltando un programma che parlava dei problemi di alcune aree protette in Inghilterra dove l'alta frequentazione di persone anche sensibili alla natura sta causando problemi gravi per la fauna, particolarmente l'avifauna nidificante, indagando i vari modi adottati o proposti di evitare questi impatti senza escludere la gente del tutto da questa possibilità di vivere momenti di contatto con la natura. Mica facile e temo in Italia praticamente improponibili Sad .
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Cervello fossile   Lun Mag 25, 2009 8:46 pm

Un cervello fossile di 300 milioni di anni fa è stato scoperto nell’attuale Kansas, apparteneva a un pesce simile ad uno squalo. Scoperto grazie a delle analisi che evidenziarono una massa più densa all’interno della scatola cranica, la straordinaria fossilizzazione è dovuta all’alta concentrazione di fosfato di calcio e di batteri che coprivano il cervello prima della decomposizione, la mancanza di ossigeno nella scatola cranica e la presenza di acidi grassi nel cervello.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Gio Giu 11, 2009 4:59 pm

Straordinario! Non avrei mai immaginato che tessuto molle potrebbe fossilizzarsi in quel modo. Chissà cosa riusciranno ad imparare.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Desirée
Naturalista capo
Naturalista capo
avatar

Numero di messaggi : 904
Età : 29
Location : Limone sul Garda / Bologna
Data d'iscrizione : 30.01.09

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Ven Giu 12, 2009 9:23 pm

Già....e pensa...se riuscissero a trovarne altri li potrebbero comparare...ma non si trovano tutti i giorni cervelli fossili.... Pale
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Salvatore Caiazzo
Naturalista Admin
Naturalista Admin
avatar

Numero di messaggi : 2783
Età : 56
Location : Monteveglio Bologna
Data d'iscrizione : 20.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Ven Giu 12, 2009 9:29 pm

Io ne ho trovati alcuni....ma sono ancora in testa ai loro proprietari che continuano a lavorare con me... affraid
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.salvatorecaiazzo.net
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Sab Giu 13, 2009 2:41 am

Banana
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Giacomo
Naturalista in prova
Naturalista in prova
avatar

Numero di messaggi : 10
Location : Casaleccho Di Reno
Data d'iscrizione : 05.02.09

MessaggioTitolo: Titanoboa   Lun Lug 13, 2009 9:52 pm

Anche questo in inglese ma è il migliore che ho trovato study
http://en.wikipedia.org/wiki/Titanoboa

In questo link ci sono anche delle foto
http://www.repubblica.it/2008/12/gallerie/scienze/fossile-record/fossile-record.html
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marco
Naturalista fiorente
Naturalista fiorente
avatar

Numero di messaggi : 279
Età : 29
Location : Casalecchio di Reno
Data d'iscrizione : 14.02.09

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Mar Lug 14, 2009 11:35 pm

Per traslitterare Lubrano, l'osservazione nasce spontanea. Prima dell'estinzione dei dinosauri non esistevano serpenti grandi come questo, data l'estrema competizione che subivano dai loro lontani parenti a sangue caldo. Erano animali di nicchia, come i mammiferi.

Però, se serpenti così grossi sono potuti comparire così velocemente già 60 milioni di anni fa, solo 5 m.a. dopo l'estinzione dei dinosauri, allora abbiamo già delle certezze:

1- non c'erano altri competitori grossi

2- questi serpenti non hanno avuto la forza di sopraffare la radiazione dei mammiferi e di imporsi quindi come "sostituti" dei dinosauri nella dominazione del mondo

3- l'evoluzione è una "bestia" davvero incredibile: infatti non tutte le nicchie ecologiche erano rimaste vuote dopo i 65 milioni di anni fa: alcuni dinosauri, come Struthiomimus ad esempio, sono riusciti a sopravvivere per altri 5-6 milioni di anni dopo la grande estinzione, ma non riuscirono a tornare dominatori come prima degli impatti del Messico e dell'India: evidentemente si era instaurata una gara evolutiva più veloce del solito, e già nel Paleocene inferiore (64-63 m.a.f.) abbiamo uno scenario di estrema competizione, secondo la quale abbiamo molti gruppi che cercano di prevalere sugli altri:

- i dinosauri che trovano nuovi spazi e cercano di recuperare;
- i serpenti che si trovano a potersi permettere il gigantismo;
- gli uccelli che rimpiazzano totalmente gli pterosauri;
- gli squali aumentano man mano di taglia perchè i rettili marini sono quasi scomparsi;
- i coccodrilli, al contrario dei serpenti, non assumono forme giganti; anzi, il Deinosuchus si estinse proprio alla fine del Cretaceo! Ma, come gli squali, cercano nuovi ambienti: iniziano le prime forme di coccodrilli che si adattano agli ambienti di savana e altri che colonizzano il mare, ma mai aumentando notevolmente di dimensioni.
- i mammiferi trovano, tutto sommato, strada spianata per dominare la terraferma, e arrivano in pochi milioni di anni a potersi permettere perfino l'acqua e l'aria!

Ma quanto sarebbe interessante studiare paleontologicamente il Paleocene???
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Admin
Naturalista comandante
Naturalista comandante
avatar

Numero di messaggi : 1670
Età : 60
Location : Ostia e la Majella
Data d'iscrizione : 12.12.08

MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   Mer Lug 15, 2009 7:09 am

Interessante la scoperta (grazie Giacomo) e affascinante la tua analisi Marco. Di paleontologia confesso la mia ignoranza più totale, ho già troppi problemi tenendo il passo con ciò che vive in questo momento scratch . Però, la curiosità di capire come abbiamo fatto ad arrivare a questo punto è forte.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: RITROVAMENTI   

Tornare in alto Andare in basso
 
RITROVAMENTI
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Naturalmente :: Terra, acqua, aria e fuoco :: Geologia e paleontologia-
Andare verso: